Empoli-Cremonese, Zanetti: "Cremonese squadra rognosa e aggressiva"

10.11.2022 21:34 di Redazione TuttoCremonese   vedi letture
Empoli-Cremonese, Zanetti: "Cremonese squadra rognosa e aggressiva"
TUTTOmercatoWEB.com

Paolo Zanetti, allenatore dell'Empoli, ha parlato in conferenza stampa presentando la sfida contro la Cremonese

"La difficoltà è preparare la partita in sole due ore. Ho bisogno di tutta la disponibilità dei ragazzi, questi tipi di partite si giocano sui dettagli. Non è detto che facciamo la partita, la Cremonese sa fare bene tutto. Sono aggressivi, è una partita per certi versi sporca perché l'avversario te la sa sporcare. Dobbiamo essere bravi a calarci nel ritmo della gara senza snaturarci. Vogliamo assolutamente fare risultato per finire questa annata bene".

Doppio trequartista col Napoli, domani ci sarà un ritorno all'antico?
"Intanto ci sono due situazioni da verificare, anche se preferisco non fare nomi. Di sicuro è una partita diversa, potremmo avere anche delle necessità, quello che conta non è lo schieramento ma la mentalità che metteremo in campo. Arriviamo a questa partita pronti e carichi, convinti ma anche con un tasso di umiltà alto. Affrontiamo una squadra che ha messo in difficoltà tante squadre, questo non va dimenticato"

La fase difensiva contro il Napoli aveva retto molto bene. Chiede un sacrificio a tutti?
"Sì, è questo quello che chiedo. Non lo chiedo però solo nella fase difensiva. Dobbiamo crescere anche in fase offensiva, dobbiamo attaccare la porta. Se diventassimo più equilibrati renderemmo meglio. Dobbiamo migliorare non tanto nel numero delle occasioni, ma nell'essere più cinici"

Cremonese squadra fisica ma anche veloce.
"Okereke lo conosco bene, l'ho avuto l'anno scorso. Va tenuto d'occhio, è una squadra che comunque ha delle caratteristiche ben precise che si sposano bene con le convinzioni dell'allenatore. Sono rognosi, lo sarà anche per noi. Ogni partita ti mette in un binario in cui devi dimostrare di saper stare. Dobbiamo calarci in qualunque partita sia"

Domani la difesa sarà obbligata.
"Mi spiace per Luperto, è il nostro leader e stava giocando molto bene. Purtroppo è stato ingenuo in quella occasione dell'espulsione, di solito non è irruento e invece lo è stato. Dall'altro punto di vista Walu ha sempre fatto bene, è un ragazzo di carattere che ha sempre gli occhi giusti quando si allena. Domani ha la sua occasione"

Si sarebbe aspettato di essere a questo punto nella stagione?
"La percezione che abbiamo da dentro è diversa da quella che è fuori. I punti fatti non sono pochi, sono stati tirati fuori contro squadre importanti. Tutti fanno fatica a vincere, è normale che sia così. Domani abbiamo una bella occasione, non sarà semplice, ma vogliamo fare bene"

Chi ha più da perdere domani?
"Dipende da che parte si guarda. Noi vorremmo metterci in una posizione tranquilla, la Cremonese farà le proprie valutazioni. Per noi sarebbe bene anche non perdere per lasciare la cremonese lontana"

A parte contro lo Spezia non avete mai perso con le medio-piccole. Questo è un vanto per lei dal punto di vista morale?
"Questo non significa che non mi piacerebbe vincere contro le grandi. Ad esempio la partita col Milan ce l'ho ancora in testa. Ci è sempre mancata la forza con le grandi, invece le altre le abbiamo giocate su tanti piani. Anche su quello strategico e tattico, dove vedo che i ragazzi sentono l'importanza della gara. Quando lo fanno significa che il gruppo è consapevole. poi si può vincere o perdere, ma dal punto di vista prestazionale la partita non l'abbiamo mai sbagliata. Secondo me è un gran segnale, che la squadra ha delle qualità importanti: Questo è un plauso che voglio riservare ai ragazzi"

Può essere la partita di Akpa Akpro?
"Sì, anche perché Haas non sta benissimo e bisogna vedere se recupera. Mi ha gasato molto quando è entrato col Napoli. Ci è molto utile anche per le sue caratteristiche".