Lega Pro: scaduti i termini per le domande di ripescaggio

27.07.2016 14:00 di Nicolò Casali   Vedi letture
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Lega Pro: scaduti i termini per le domande di ripescaggio

Per arrivare alla fatidica quota di 60 squadre, ad oggi, mancano 13 nomi all'appello: 6 per portare l'organico da 54 a 60 squadre, 1 per la rinuncia del neopromosso Bellinzago e 6 per rimpiazzare le non iscritte Pavia, Martina, Rimini, Lanciano, Como e Paganese, anche se per queste ultime due sono attesi gli esiti dei rispettivi ricorsi.

Alle 19:00 di ieri era fissato il termine per la richiesta di ripescaggio, e la lista delle 16 squadre che avrebbero presentato domanda sarebbe composta da: Racing Club (ex Lupa Castelli Romani), Melfi, Lupa Roma, Albinoleffe, Pro Patria (che non ha versato i 250mila euro a findo perduto), Fano, Fondi, Olbia, Forlì, Cavese (ha problemi di stadio), Taranto, Reggina, Monza, Rieti, Lecco (che ha problemi societari) e Vibonese. Quelle di Pro Patria e Rieti però sarebbero incomplete, ma i bustocchi sono fuori dai giochi assieme a L'Aquila, Ischia e Savona per illeciti sportivi/amministrativi. Hanno invece rinunciato Grosseto, Gubbio Campobasso e Cuneo.

Inoltre, andrà riammessa una squadra al posto dello Sporting Bellinzago che ha rinunciato, così come ha rinunciato la Caronnese; ora in pole c'è il Lecco che, pur non dovendo pagare il fondo perduto trattandosi di riammissione e non di ripescaggio, come ricordato prima, ha debiti per 600mila euro.