Le pagelle - Brighenti in giornata negativa, Ravaglia tappabuchi

Carrarese-Cremonese, le pagelle dei grigiorossi
 di Redazione TuttoCremonese.com  articolo letto 1736 volte
Le pagelle - Brighenti in giornata negativa, Ravaglia tappabuchi

RAVAGLIA, voto 7.5
Ottimo intervento che nega la gioia del pareggio a Battistini, senza dimenticare che probabilmente c'ha messo lo zampino anche su un tiro di Tutino, nonostante l'arbitro non abbia concesso il corner.

SALVIATO, voto 6
Partita senza sbavature in fase difensiva, ma tanti cross spesso fuori misura.

LUCCHINI, voto 7
Inserito all'ultimo per rimpiazzare l'acciaccato Polak, ripaga la fiducia con il gol e con una prestazione da leader in una fase di flessione come nella ripresa. 

MARCONI, voto 6
Ordinaria amministrazione. Sventa più volte la minaccia.

PROCOPIO, voto 5.5
Prestazione in crescita, anche se rischia di regalare un rigore ai toscani. Il finale di tensione gli causa qualche errore elementare di troppo.

PESCE, voto 5.5
Parte bene ma è parecchio nervoso, si fa ammonire e viene sostituito per evitare l'espulsione.

PORCARI, voto 6.5
In fase d'interdizione si fa sentire ancor più del solito. Presenza fissa a centrocampo.

MORO, voto 7
Corre come un dannato e non butta via un pallone. 

BELINGHERI, voto 6
Più nel vivo del gioco rispetto alle prime uscite stagionali. Suo il cross per l'incornata vincente di Lucchini.

BRIGHENTI, voto 5.5
Servito poco e male, non riesce ad inventare niente come spesso gli accade in partite bloccate come questa.

STANCO, voto 6
Non ha segnato, ma rispetto alla trasferta di Piacenza si muove molto di più sul fronte dell'attacco.


SONO ENTRATI 

SCARSELLA, voto 6
Rileva Pesce, fa il suo mestiere in fase di contenimento.

POLAK, sv
Non parte titolare a causa di un infortunio, entra comunque per dare una mano nella salvaguardia del risultato.

SCAPPINI, sv
Pochi minuti per lui in modo da far rifiatare pure Brighenti.
 

L'allenatore 

TESSER, voto 6.5 
I risultati gli danno ragione, però la squadra nella ripresa cala sistematicamente, rischiando di rovinare quanto di buono raccolto nel primo tempo. Va migliorata la tenuta atletica, e questo il tecnico friulano lo sa, tanto che è spesso costretto ad innalzare le barricate inserendo il quinto difensore. Nel frattempo, si gode la quarta vittoria consecutiva e l'imbattibilità stagionale.