Qui Pro Piacenza: la volata alla salvezza ha inizio, però servono i gol

16.03.2016 09:30 di Nicolò Casali   Vedi letture
 Qui Pro Piacenza: la volata alla salvezza ha inizio, però servono i gol

Dopo tante giornate trascorse fuori dai play-out, il Pro Piacenza è ritornato nella zona rossa a causa di un ciclo di ferro in cui era oggettivamente difficile raccogliere tanti punti, ma mister William Viali ha motivo di guardare con ottimismo al finale di campionato perché su 8 partite la metà saranno contro squadre di pari livello, ossia Albinoleffe, Renate, Mantova e Lumezzane. Il tecnico rossonero dispone di una rosa molto giovane e con poca esperienza a livello professionistico, eccezion fatta per i rinomati Carrus (classe 1979) e Rantier (1983), entrambi con parecchi anni e gol in Serie B. Nonostante la presenza di questi due eccellenze, è curioso però notare come il capitano sia Francesco Bini, difensore centrale transitato a Cremona per qualche mese nel 2011 che ha vestito le maglie del Piacenza, della Reggina, del Treviso e del Mantova prima di approdare in rossonero. 

Il capocannoniere è proprio Rantier con 6 centri in 26 presenze, ma nel complesso, la squadra non ha un'attitudine offensiva ben marcata. Ad oggi sono solo 20 i gol realizzati complessivamente contro i 31 subiti, segno che è l'attacco il problema principale degli emiliani nonostante giochi costantemente con tre punte. Eppure il mercato invernale ha portato poca sostanza davanti con il solo Luca Orlando proveniente dall'Ischia, mentre in difesa è arrivato dal Pavia il terzino destro Denny Cardin, ma dai ticinesi è stato ad un passo anche il centrale Matteo Abbate che non è riuscito a svincolarsi ed è restato in azzurro.

All'andata vinsero i grigiorossi per 1-0 con la prima rete in campionato di Maiorino, ma non fu una vittoria così netta perché i piacentini si resero pericolosi in più circostanze rispetto alla compagine allora allenata da Pea, ed il gol è arrivato soltanto grazie ad una mezza papera del portiere Fumagalli su tiro dalla distanza dell'ex Torres.