Qui Pro Patria: tigrotti già in D, si gioca per l'onore

21.04.2016 09:00 di Nicolò Casali   Vedi letture
© foto di Gilberto Poggi/TuttoLegaPro.com
Qui Pro Patria: tigrotti già in D, si gioca per l'onore

Praticamente possiamo dire che la Pro Patria non sia mai stata in gioco per la salvezza. Infatti è stato il fanalino di coda "incontrastato" dalla prima all'ultima giornata, già perchè oramai la retrocessione è aritmetica. I tigrotti hanno graffiato soltanto una volta questa stagione (proprio contro la Cremonese) e per 7 volte hanno bloccato l'avversario sul pareggio, numeri che ne fanno la peggior squadra del calcio professionistico italiano. 

A nulla sono valsi i roboanti arrivi dell'esterno argentino Mario Santana e della punta brasiliana Inacio Pià, quest'ultimo bloccatosi dopo soltanto 4 presenze a causa di un problema al ginocchio. Troppo poco il potenziale a disposizione, troppo poco forse anche per la Serie D vista come si è messa la stagione, e infatti, non a caso, sono saltati ben tre allenatori (Oliva, Mastropasqua, Pala e poi ancora Mastropasqua), ma evidentemente non erano loro il problema. 

Anche la Cremonese non ha più praticamente nulla da chiedere al campionato se non di salvare l'onore, però questa partita ha come obiettivo quello di riscattare la figuraccia dell'andata, quando i biancoblu s'imposero grazie al gol dopo pochi secondi del terzino destro D'alessandro, acquistato dalla società soltanto la sera prima e buttato immediatamente nella mischia.