Qui Lumezzane: bresciani appena usciti dai play-out, ma la volata finale è da brividi

09.03.2016 09:00 di Nicolò Casali   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Qui Lumezzane: bresciani appena usciti dai play-out, ma la volata finale è da brividi

Neanche il tempo di godersi la fuoriuscita dalla zona play-out, che già il Lumezzane deve fare i conti con un tour de force che potrebbe anche riportarcelo dopo la vittoria contro il Mantova ed il pareggio col Pordenone. I bresciani, infatti, dalla settimana prossima, dovranno vedersela, in ordine cronologico, contro una Cremonese in salute, la capolista Cittadella, la sorpresa Salò, il Sudtirol, il Cuneo, il Bassano ed il Pavia; poi le ultime due giornate contro Albinoleffe e Pro Piacenza si preannunciano più abbordabili, ma oramai i giochi potrebbero essere fatti. Sicuramente non retrocederanno direttamente, però il pericolo di giocarsi la permanenza in Lega Pro agli spareggi è elevato. 

I rossoblu pagano l'inesperienza di una squadra costruita senza grosse pretese, salvo qualche "vecchia volpe" come Nossa e Belotti in difesa più Genevier qualche metro più avanti a fare da digda. E dire che il reparto arretrato (34 gol subiti) è il punto debole della squadra, perché l'attacco, con le sue 27 realizzature, funziona a meraviglia ed è il migliore tra le squadre ultime 8 in graduatoria. Merito soprattutto di un sistema di gioco molto sfrontato che ha sempre previsto l'impiego di 4, se non 5, giocatori offensivi tra attacco e centrocampo. Nessuna eccellenza ma, numeri alla mano, sono ben 12 i giocatori ad essere andati a segno almeno una volta, e tra questi spiccano le punte Sarao e Cruz, rispettivamente 7 e 4, più gli esterni Barbuti e Russini, entrambi fermi a 3 ed entrambi out da diverso tempo. In compenso, dal mercato invernale è arrivato Marco Valotti del Brescia ma in prestito al Renate fino a dicembre, più i centrocampisti Mantovani dalla Correggese (Serie D) e Calamai dall'Ischia, utili perché permettono l'avanzamento dell'ecuadoregno Marcillo. 

All'andata, allo "Zini", finì 2-1 per i grigiorossi grazie ad una doppietta di Brighenti ed alla rete di Monticone che ha riaperto le speranze per gli ospiti.