Gli Eroi della Cremo: Sauro FRUTTI

Un bomber di razza passato a Cremona negli anni '80, un uomo che con i suoi gol da vera prima punta ha esaltato molti tifosi grigiorossi
 di Nicolò Bonazzi  articolo letto 2881 volte
© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com
Gli Eroi della Cremo: Sauro FRUTTI

Sauro Frutti ha contribuito alla storia grigiorossa nei primi anni '80, il periodo iniziale dell'epopea d'oro grigiorossa con la prima versione di Mondonico da allenatore. Il giocatore resterà a Cremona per sole due stagioni ma collezionerà in totale 17 reti, bottino utile per la permanenza della squadra grigiorossa in Serie B.  

Siamo nel 1981/82, il famoso anno della squadra spacciata che si salva soltanto grazie al genio di Emiliano Mondonico. L'attaccante nato a Roma nel 1953 approda in grigiorosso dopo quattro stagioni passate nella vicina Mantova: cinquantadue reti in quattro anni fra le fila virgiliane fanno ben sperare i tifosi grigiorossi che, comunque, non resteranno delusi. 

Nella prima stagione arriva a Cremona accompagnato da Bencina, Bonomi e Di Chiara, tutta gente che ha lasciato il segno con i nostri colori indosso. La squadra però fatica a decollare e Sauro si sbloccherà soltanto il 22 novembre a Bari (1-1 il punteggio finale). L'attaccante ex Mantova però decolla a fatica seguendo l'andazzo della squadra ma, nel finale di stagione risulterà decisivo. Il 2 maggio Mondonico prende le redini della squadra e Frutti segnerà contro Pescara (gol della sicurezza del 3-1 finale), Brescia (finirà 3-2 per i grigiorossi) e Spal (vittoria 2-0). L'attaccante è un bomber purosangue e segna gol da vero attaccante d'area trascinando la Cremo ad una salvezza miracolosa: e alla fine le reti realizzate saranno otto.

L'anno seguente (quello degli spareggi persi contro Catania e Como) Frutti gonfierà la rete nove volte ma le sue partite sono ricche di sostanza e il suo modo di giocare è utile alla causa cremonese. L'attaccante romano segna una doppietta contro l'Atalanta, segna il gol del vantaggio contro il Campobasso e da il là alla rimonta contro il Milan: quando Sauro la mette dentro la Cremonese raccoglie sempre qualcosa. Dopo due stagioni giocate ad alto livello il giocatore migra a Bologna lasciando comunque un buon ricordo fra tutti i tifosi grigiorossi

Se avete qualche richiesta particolare legata a un giocatore che vorreste vedere in questa rubrica o se avete semplicemente dei suggerimenti per "Gli Eroi della Cremo", scrivete una mail all'indirizzo n.bonazzi@libero.it. In base alle richieste pervenute si cercherà di accontentare il maggior numero possibile di lettori.