La fortuna e la stanchezza giocano uno scherzo e la Cremo non trova continuità

 di Nicolò Pedrini  articolo letto 711 volte
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com

Servivano solamente i tre punti, che purtroppo però non sono arrivati. La Cremonese dopo l'ottima prova di Portogruaro doveva cercare di trovare continuità nei risultati, e così non è stato. I grigiorossi comunque contro il Prato hanno giocato una gara dignitosa, nonostante il risultato. Infatti hanno creato numero occasioni, peccando però sottoporta e sfiorando solamente la rete del vantaggio e dunque della vittoria.

Come ha anche ammesso mister Brevi nel dopo partita la squadra è parsa a tratti poco brillante, forse anche a causa del cambio di stagione e dunque di qualche grado in più che ha creato ai giocatori molta stanchezza. Stanchezza che però non ha avuto il Prato che comunque ha giocato nelle stesse condizioni dei nostri uomini. Quindi è più probabile che la squadra dopo la partita di Portogruaro sia scesa in campo con molte più certezze e meno cattiveria, che l'ha portata ad ottenere uno striminzito 0-0.

Una occasione persa dunque anche perchè le "corazzate" del nostro girone hanno frenato: vedi il Trapani, che ha pareggiato in casa con il Barletta, lo Spezia che ha pareggiato, e il Siracusa, che è stato bloccato sullo 0-0 a Bolzano. Quindi classifica identica a quella di settimana scorsa: ma se la Cremo avesse vinto avrebbe dato una grande scossa al campionato e anche allo lotta playoff. E magari anche al Trapani...

In ogni caso le occasioni per passare in vantaggio ci sono anche state: la prima colossale di Filippini che di testa ha colpito a botta sicura, ma il portiere del Prato con un guizzo è riuscito a rinviare la minaccia, senza non poche polemiche però. Infatti la sfera dalle immagini televisive sembra avere passato la linea di porta e dunque si parlerebbe di un altro episodio valutato contro la Cremonese. Anche sul finire di gara Le Noci è stato atterrato in area: rigore plateale, ma il direttore di gara ammonisce l'attaccante grigiorosso.

Chiaramente non ci mettiamo a giudicare o meno le prestazioni degli arbitri, ma fino a questo momento la Cremonese è stata penalizzata più del dovuto. Ogni piccolo episodio, a partire dalla rimessa laterale per arrivare ad un presunto calcio di rigore, nel dubbio viene fischiato contro. In teoria l'errore umano ci può stare, visto che nel calcio (di solito) le sviste con il passare delle gare vengono pareggiate. Ma in questa stagione non sembra proprio essere così: infatti fino ad ora gli episodi sfavorevoli alla Cremonese sono superiori rispetto a quelli a favore. Dunque solo una cosa in questo momento si  può chiedere ovvero RISPETTO...