La Cremo pareggia e non convince. Ora i playoff sono più lontani

 di Nicolò Pedrini  articolo letto 1310 volte
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com

L'unico risultato che contava questo pomeriggio era una vittoria, ma purtroppo cosi non e' stato. La Cremonese e' stata incapace di mantenere il risultato ed ha cosi favorito il Barletta, che ha pareggiato goffamente nei minuti finali. I grigiorossi erano anche riusciti a recuperare lo svantaggio ed anche a portarsi in vantaggio con una rete splendida di Dettori. 

Mister Brevi si e' presentato alla partita con molte assenza ed ha dunque deciso di schierare i suoi con un 4-3-1-2, con Dettori dietro a Possanzini e Le Noci, lasciando quindi in panchina Rabito. I piani del mister sono stati rovinati pero' dall'infortunio dopo pochi istanti di gioco di Possanzini, che ha lasciato dunque il posto a Musetti, entrato a freddo.  Anche la scelta di Sales come terzino destro dall'inizio ha lasciato qualche dubbio in quanto sia Polenghi che Semenzato eranona disposizione.

Comunque decifrando la partita reparto per reparto i grigiorossi hanno giocato in maniera opaca, lasciando il pallino del gioco al Barletta. 

La difesa ha sbagliato poco: unica pecca l'errore di Minelli nel primo tempo costato il gol. Per il resto come al solito sopra le righe Favalli. A centrocampo ci sono stati i maggiori problemi: Pestrin e Dettori hanno dato qualità, Fietta corsa, mentre Tacchinardi molta confusione. In attacco invece Le Noci ha segnato e convinto, Possanzini si e' infortunato e Musetti, entrato a freddo, e' sembrato in crescita.

Ora la Cremonese nel derby dovrà cercare i tre punti assolutamente. Magari con un Rabito (e un Degeri) in più dal primo minuto....