VERSIONE MOBILE
 
 Domenica 24 Luglio 2016
L'EDITORIALE
TESSER-CREMO, ORA È UFFICIALE. E' IL MISTER ADEGUATO PER LA SCALATA GRIGIOROSSA?
  
  

L'EDITORIALE

In ricordo di Piermario

14.04.2012 18:45 di Redazione TuttoCremonese.com  articolo letto 820 volte
Fonte: tmw
© foto di Federico De Luca
In ricordo di Piermario

Il calcio come ragione di vita, come sfondo a tutte le sue vicende personali. Come risposta a episodi strazianti: prima la morte della madre, poi la scomparsa del padre e il suicidio fratello. Piermario Morosini conosceva perfettamente il significato della parole dolore. Non quello fisico ma quello che fa più male, quello della scomparsa delle persone a te più care e che mai può del tutto scomparire.

Episodi incancellabili che lui era riuscito addirittura a trasformare in un'ulteriore carica per quello che fin da piccolo era stato il suo grande sogno: diventare calciatore professionista. "Vorrei diventare un buon calciatore soprattutto per i miei genitori, è un qualcosa che li farebbe felici. Per questo so di avere degli stimoli in più", ha dichiarato in una recente intervista.

Diventare qualcuno per loro, per quei genitori che l'hanno cresciuto tra mille difficoltà, al fianco di un fratellino e di una sorellina entrambi affetti da handicap fisici. Problema insormontabili per tutti, ma non per lui che grazie a un animo nobilissimo ha sempre tirato avanti tra mille difficoltà: "E' cresciuto all'Atalanta con me, l'ho visto giocare da piccolissimo. Era un ragazzo fantastico, che aiutava tutti. In primis la famiglia, viveva per la sua famiglia. Eppure, che ragazzo sfortunato. I genitori persi entrambi prematuramente, il fratello e la sorella con handicap fisici. Il fratellino si è tolto la vita quando lui aveva appena 16 anni. Insomma, una vita davvero sfortunata", ha dichiarato a QN Mino Favini, colui che da anni gestisce il settore giovanile dell'Atalanta e che lo conosceva benissimo.

"E le senti le vene, piene di ciò che sei. E ti attacchi alla vita che hai". Lui, parafrasando Ligabue, la sua vita era riuscito a tenersela stretta tra ostacoli grandi come montagne, portandola avanti passettino dopo passettino con una forza e un orgoglio fuori dal comune. Oggi, però, non ce l'ha fatta. Ironia della sorte, proprio durante una partita di calcio, il rifugio di sempre da ogni problema personale. Il mondo del calcio rimpiange l'uomo prima che il calciatore e, francamente, sorvoliamo a piedi pari qualsiasi abbozzo di polemica sul fatto che rinviare tutte le partite sia stata una decisione giusta o errata.

Questo è il momento del dolore e del ricordo di un grande uomo che ora non c'è più: riposa in pace Piermario Morosini.


Altre notizie - L'Editoriale
Altre notizie
 

CREMO, IL RITORNO DEL "NUMERO 10"

Cremo, il ritorno del "numero 10"Sappiamo tutti che le partite estive non hanno alcuna valenza, se non quella di sciogliere i muscoli e rompere il fiato in vista di scontri ufficiali. Tesser ha detto senza termini che è mancata la brillantezza, soprattutto in mezzo al campo ed in attacco dove la coppia Br...

ESCLUSIVA TC - AG. SANSOVINI: "A BREVE L'INCONTRO PER DEFINIRE IL SUO FUTURO"

ESCLUSIVA TC - Ag. Sansovini: "A breve l'incontro per definire il suo futuro"Resta viva la possibilità che l'attaccante Marco Sansovini continui il rapporto con la Cremonese. Abbiamo sentito...

TROFEO DOSSENA, LA CREMO PAREGGIA CON IL VALENCIA ED ESCE DALLA COMPETIZIONE

Trofeo Dossena, la Cremo pareggia con il Valencia ed esce dalla competizionePareggio ad alta tensione nell'ultima gara del Girone B del Trofeo "Angelo Dossena" fra Cremonese e Valencia:...

ALESSANDRIA, UFFICIALE GONZALEZ

Alessandria, ufficiale GonzalezChe colpo per l'Alessandria: Pablo Gonzalez è ufficialmente la nuova punta di diamante. Il classe '85 è...

QUI CUNEO: A CREMONA PER CONFERMARE IL QUART'ULTIMO POSTO

 Qui Cuneo: a Cremona per confermare il quart'ultimo postoA questo punto della stagione, uno solo pare essere l'obiettivo del Cuneo: confermare il quart'ultimo posto...

IL CALCIO COMO È FALLITO

Il Calcio Como è fallitoQuesta mattina il Calcio Como è stato dichiarato fallito. Questa è l'udienza uscita dal tribunale questa...

VIRTUS BOLZANO-CREMONESE 1-3, IL TABELLINO E LA CRONACA

Virtus Bolzano-Cremonese 1-3, il tabellino e la cronacaAMICHEVOLE Sabato 23 luglio 2016, ore 17:30 Campo comunale di Ronzone (TN) VIRTUS BOLZANO-CREMONESE 1-3 RETI: 4'...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 Luglio 2016.
   Tutto Cremonese Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI