Ora la società deve svelare i piani futuri

 di Nicolò Pedrini  articolo letto 865 volte
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com

Ripartire. Questa e' la parola giusta per risollevarsi dall'ennessima occasione persa per centrare la serie B attraverso i playoff. Da ieri pero' la Cremonese sta già guardando al futuro, con i suoi pro e con i suoi contro. Innanzitutto bisognerà valutare la reale voglia del Presidente Arvedi di rimanere al comando della società di via Persico e poi si dovrà iniziare a mettere le basi per regalare ai tifosi grigiorossi un futuro roseo. Nel caso Il Cavaliere decidesse di restare e di continuare l'avventura nel mondo del calcio, nonostante gli ultimi arresti e tutti i retroscena del calcio scommesse, allora tutti potrebbero mettersi il cuore in pace visto che la Cremonese ricostruirebbe sicuramente una rosa per centrare l'obiettivo. Invece, al caso contrario, se Arvedi decidesse di mollare allora le cose diventerebbero più complicate visto che bisognerebbe trovare un imprenditore con i mezzi e con la voglia di investire nel calcio, e di questi tempi in giro non ce ne sono troppi. Quindi dovremo aspettare soltanto la decisione di Arvedi, sperando che la sua sia una scelta fatta con il cuore (grigiorosso).