Cremona Gustosa - Sport: cibo per la mente

 di Nicolò Pedrini  articolo letto 398 volte
Fonte: UsCremonese
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com
Francesco Sessa/TuttoCremonese.com

Mercoledì 6 giugno dalle 14.00 l'U.S. Cremonese aprirà le porte del Centro Sportivo “Giovanni Arvedi” ai bambini dell'ultimo anno della scuola dell'infanzia che, accompagnati dai genitori e dai loro insegnanti, potranno scendere in campo e svolgere giochi e attività presso le strutture del Centro Sportivo sotto l'attento sguardo dei tecnici della Cremonese.

“Con questa giornata – afferma l’Assessore Alquati – ci siamo posti l’obiettivo di stimolare una riflessione sull’importanza di imparare ad alimentarsi in modo adeguato attraverso un consumo corretto ed equilibrato, unitamente a uno stile di vita che preveda il movimento e lo sport.
Una corretta alimentazione è fondamentale per una buona qualità della vita e per crescere bene. La salute, infatti, si conquista e si conserva soprattutto a tavola imparando sin da bambini le regole del mangiare sano.
È, quindi, essenziale che i giovani prendano coscienza di ciò che mangiano e delle conseguenze che le cattive abitudini alimentari, putroppo oggi molto diffuse, comportano.
In questo occasione, lo sport verrà interpretato e raccontato come cibo per il corpo, ma anche per la mente: per un giorno il Centro Sportivo rappresenterà metaforicamente il palcoscenico, sostituendosi al tradizionale teatro Ponchielli, dove vanno in scena rappresentazioni che arricchiscono l'ampio panorama in argomento della rassegna, e gli attori non saranno professionisti, ma i bambini stessi con i loro genitori, che attraverso il grande linguaggio sportivo faranno propri dei messaggi educativi e culturali”.

La giornata si concluderà con un momento dedicato alle insegnanti dove lo staff medico della Cremonese spiegherà l'importanza dell'attività sportiva per i giovanissimi e quanto questo influenzi positivamente la crescita del bambino anche nelle fasi successive del suo progetto di vita