VERSIONE MOBILE
 Giovedì 23 Ottobre 2014
1^ DIVISIONE, GIR. B
1^ DIVISIONE, GIR. B

Il pagellone di TLP sul girone B di Prima Divisione, per la Cremo alta valutazione

13.05.2012 20:30 di Andrea Ferrari  articolo letto 468 volte
Fonte: TuttoLegaPro.com
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com

Il quotidiano online TuttoLegaPro.com, aspettando la disputa dei playoff e playout, ha stilato le pagelle sul girone B di Prima Divisione. 


Andria Bat: Salvarsi senza passare dai Playout con una squadra molto giovane è un risultato importante. Riuscirci senza presidente è ancor più straordinario. Merito del lavoro dei dirigenti e di mister Cosco. VOTO 7,5

Barletta: In estate e a gennaio il patron Tatò non ha badato a spese per consegnare a mister Cari prima e Di Costanzo poi una corazzata. Sul campo però è svanito l'obiettivo minimo dei Playoff a causa di qualche passo falso di troppo. VOTO 5

Bassano Virtus: Gli acquisti di gennaio hanno tenuto in vita sino all'ultimo la compagine veneta che però non è comunque riuscita a centrare l'ingresso ai Playout. Troppi punti persi nella prima parte di stagione sono costati la permanenza in categoria. VOTO 5

Carrarese: I troppi pareggi hanno abbassato il giudizio nei confronti dei toscani che per diverse domeniche del girone d'andata hanno espresso il calcio più effervescente del torneo. Non dimentichiamoci che l'obiettivo iniziale era un campionato tranquillo, anche se quando ci si arrampica in alto diventa un peccato soffrire di vertigini. VOTO 6,5

Cremonese: Senza il meno sei di penalizzazione sarebbe arrivata ancor più in alto. L'ingresso ai Playoff è comunque un buon risultato e permetterà ai grigiorossi di dire la propria per la promozione sino alla fine. Il lavoro svolto nella crescita dei giovani con Favalli e Degeri simboleggia un presente, ma anche un futuro luminoso per la compagine grigiorossa. VOTO 7,5

Feralpi Salò: La rimonta si è completata con una salvezza diretta senza passare dalle forche caudine dei Playout. Una crescita di rendimento incredibile suggellata da una splendida salvezza. Le basi sono buone per progettare l'anno venturo un campionato più ambizioso. VOTO 7

Frosinone: I ciociari sono la delusione più grande del torneo. Piazza importante, presidente ambizioso e generoso, rosa d'alto livello: tutto inutile visto che il club frusinate non è mai stato in lizza per i Playoff. VOTO 5

Latina: I laziali hanno avuto parecchi alti e bassi, ma con gli acquisti operati nella sessione invernale, in particolare Burrai e Agodirin, la squadra ha completato il proprio salto di qualità, sfiorando la salvezza diretta. Ai Playout potrebbero completare la missione salvezza. VOTO 6

Pergocrema: La squadra ha avuto un rendimento da montagne russe a causa dell'instabilità societaria e dei mancati pagamenti degli stipendi che rischiano di far precipitare il club nel baratro a fine stagione. Peccato perchè la squadra di Brini sul campo è stata una delle realtà più interessanti, seppur incostanti, della Prima Divisione. Sul giudizio pesa il tre alle dirigenza che abbassa il 7 della squadra. VOTO 5

Piacenza: La valutazione è la media fra il giudizio al rendimento dei giocatori e la gestione societarie. Con una dirigenza allo sbando i giocatori sono stati bravi a non mollare, strappando punti pesanti molto spesso anche in rimonta. Una testimonianza di carattere da parte dei calciatori biancorossi che assistiti da una società solida e presente avrebbero potuto ambire alla salvezza diretta. VOTO 5

Portogruaro: Gli orogranata rappresentano una delle favole più belle della Lega Pro. Accreditati da molti a lottare per la salvezza i Rastelli's boys hanno conseguito risultati importantissimi, battendo tutte le big del torneo in trasferta comprese le corazzate Spezia e Trapani. VOTO 7,5

Prato: Una stagione in affanno con la squillante vittoria all'ultima giornata che non basta ad evitare i Playout. Alcuni infortuni hanno penalizzato la corsa salvezza degli azzurri che ai Playout non possono più sbagliare. VOTO 5,5

Siracusa: Chapeau agli azzurri che dopo una partenza in sordina hanno innestato la quinta ottenendo vittorie e risultati straordinari. Senza penalizzazione e qualche infortunio grave (Fofana) sarebbe arrivato anche il primo posto. VOTO 9

Sud Tirol: La squadra più giovane del campionato ha messo in mostra un gioco piacevole e numerosi elementi di grande prospettiva. Gli artefici dei brillanti risultati altoatesini sono in primis il diesse Piazzi e in secundis mister Stroppa che hanno scelto e valorizzato i giovani virgulti biancorossi, arrivando a un passo dai Playoff. VOTO 8

Spezia: I liguri, nonostante i tanti alti e bassi, sono riusciti a tener botta nei momenti di difficoltà e in Primavera hanno messo il turbo beffeando la concorrenza delle siciliane. Sulla carta erano la squadra più forte e attrezzata. Per una volta il pronostico è stato rispettato. VOTO 9

Trapani: in estate Boscaglia aveva svelato di voler puntare sul nucleo artefice della promozione con l'inserimento di un paio di elementi esperti. Una scelta rivelatasi vincente, dato che i granata hanno giocato il calcio più spettacolare del torneo per lunghi tratti della stagione. Purtroppo per i granata la benzina è finita sul più bello e sul filo di lana lo Spezia ha compiuto il sorpasso. La stagione rimane comunque strepitosa, al di là del secondo posto finale. VOTO 9

Triestina: I giuliani ad agosto avevano operato acquisti d'alto livello che sul campo però non si sono tradotti nei punti auspicati dall'ex patron Aletti. Il crac societario si è rivelato catastrofico con il futuro del club che rimane enigmatico e con un presente spaventevole con i Playout all'orizzonte. VOTO 4

Virtus Lanciano: Dopo anni di sforzi e acquisti scintillanti, nell'ultima sessione di mercato gli abruzzesi hanno mutato strategia, puntando su giovani affamati. Una politica accolta, inizalmente, da molti con scetticismo, ma che sta comportando risultati brillanti. Sotto la gestione Gautieri sono sbocciate tante promesse come Chiricò e Pavoletti e gli esperti come D'Aversa hanno vissuto una seconda giovinezza. VOTO 8,5


Altre notizie - 1^ Divisione, gir. B
Altre notizie
 

CICCONE-MANAJ, LA BABY-CREMO PROMETTE BENE

Fanno 35 anni in due e giocano titolari in Lega Pro con la gloriosa maglia della Cremonese. Stiamo parlando di Nicola Ciccone e Rey Manaj, il primo classe '96 e il secondo classe '97.  Mister Montorfano, che conosce benissimo da tempo le loro qualità, ha deci...

ESCLUSIVA TC - RIVIVI CON LA NOSTRA PHOTOGALLERY IL GOL DECISIVO DI BRIGHENTI CON IL SUDTIROL

Il gol di Andrea Brighenti che ha deciso la vittoria contro il Sudtirol è da rivivere con queste bellissime istantanee...

I COMMENTI DEI MISTER BERTONI, DANELLI E MORLACCHI SULLE GARE DEL WEEKEND

I commenti dei mister Bertoni, Danelli e Morlacchi sulle prestazioni di Berretti, Allievi...

UFFICIALE: CREMONESE, FIRMA CARLO CRIALESE

Carlo Crialese è un nuovo giocatore della Cremonese. Contratto appena depositato. Il terzino sinistro classe '92...

SABATO SFIDA ALL'ALESSANDRIA DI LUCA D'ANGELO

Sabato alle ore 18, presso lo Stadio Zini, andrà in scena la sfida fra Cremonese e Alessandria, classica sfida di...

CAMPIONATO, ECCO GLI ORARI DELLE PARTITE DAL VENERDÌ AL LUNEDÌ

Il campionato che sta per cominciare sarà un vero e proprio "spezzatino": le gare della divisione unica di...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 Ottobre 2014.
 
Bassano Virtus 20
 
Real Vicenza 18
 
Como 17
 
Pavia 17
 
Monza 16
 
Arezzo 15
 
Alessandria 14
 
Torres 14
 
Novara 13
 
Renate 13
 
Feralpisalò 13
 
Sudtirol 12
 
Giana Erminio 12
 
Unione Venezia 10
 
Cremonese 9
 
Mantova 7
 
Lumezzane 6
 
Albinoleffe 6
 
Pro Patria 6
 
Pordenone 5

   Tutto Cremonese Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.